Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

giovedì 8 aprile 2021

Asparagi selvatici al cartoccio

Una ricetta super veloce da preparare con pochi ingredienti, e ottenere un piatto gustoso per tutti i palati, capace di librare un odore inconfondibile in un piacevole banchetto, o per premiare chi ama le lunghe passeggiate da dedicare alla raccolta degli asparagi. Questa volta nel Taccuino trascrivo la ricetta degli asparagi selvatici al cartoccio, e come ho accennato, la preparazione è semplicissima e non richiede ore e ore di lavoro ai fornelli, al massimo possiamo impiegare del tempo per raccogliere il nostro ingrediente in campagna, normalmente il sabato e la domenica. La parte più delicata della ricetta riguarda la scelta dell’ingrediente principale, e deve essere possibilmente freschissimo e appena raccolto.

Un’altra difficoltà sta nello scegliere gli ingredienti che dovranno arricchire il piatto, quindi per insaporirlo possiamo aggiungere qualsiasi altro ingrediente, spaziando dagli insaccati (lardo, o pancetta, o altro), alle spezie (come il sale e il pepe), e agli ortaggi (c’è l’imbarazzo della scelta). 

Adesso trascrivo un classico dei classici della ricetta “asparagi selvatici al cartoccio”, super veloce, e da preparare quando il tempo da dedicare ai fornelli è risicato.

 

Ingredienti:

asparagi selvatici

pilarda (pomodori secchi)

aglio

lardo

sale

olio extravergine d’oliva

 

Puliamo gli asparagi eliminiamo la parte dura e legnosa del fusto. Col coltello tritiamo finemente l’aglio, la pilarda e il lardo. Tagliamo un “fazzoletto” di carta forno (o di alluminio) e adagiamo una parte degli asparagi interi e li spolveriamo con un po’ degli ingredienti tritati. Sovrapponiamo altri asparagi e gli altri ingredienti tritati, e nuovamente facciano un altro strato in sequenza fino a ultimare gli asparagi, il lardo, i pomodori secchi e l’aglio. Spolveriamo con pochissimo sale fino perché il sapore è ben bilanciato dai pomodori secchi. Per ultimo, irroriamo con l’olio extravergine d’oliva e chiudiamo bene la carta da forno come un sacchetto, facendo attenzione a non lasciare nessuna parte aperta per non permettere ai liquidi e al vapore di fuoriuscire. Mettiamo il sacchetto in una pirofila e inforniamo a 180° per circa mezz’ora. Per capire se gli asparagi sono cotti al punto giusto, possiamo aprire il sacchetto prima che termini il tempo di cottura e verificare se sono teneri e non sfatti, e se non sono ancora pronti lo richiudiamo e lasciamo cuocere per un altro po’ di tempo. A cottura ultimata, trasferiamo gli asparagi in un piatto da portata e insaporiamo con il sughetto che si è formato all’interno del sacchetto. Gli asparagi selvatici al cartoccio si servono ben caldi.






 Buon appetito.

 

Nel Taccuino ho registrato un'altra ricetta con gli asparagi selvatici, le frittelle, clicca QUI

Per le altre ricette, clicca QUI


2 commenti:

  1. Ho l'impressione che la tua ricetta sia una prelibatezza.
    Ciao Innassia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello della ricetta sta nel non far nulla ... si mettono gli ingredienti dentro un 'sacchetto', lasciamo il forno solo soletto a lavorare, e noi pazientemente aspettiamo il banchetto. Ciao @Gus

      Elimina