Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

mercoledì 10 aprile 2019

Ladyhawke

C’era una donna, con la pelle come di porcellana e con profondi occhi blu, come quelli di un uccello. E la sua Voce, dolce come quella di un angelo
"Ha parlato? Che cosa ha detto?"
"Le ho chiesto se stavo sognando, e lei ha detto di sì, ma non sono pazzo, devi credermi se ti dico queste cose"
"Ma io ti credo. Io credo ai sogni"
"Ma certo"
"Questa signora ti ha detto come si chiama?"
"No, non me l'ha detto, perché?"
Beh, si dà il caso che ella frequenti i miei sogni, e sarebbe bello se potessi chiamarla per nome e fingere di averla già incontrata. Io aspetto da tanto tempo di vederla. Ora dormiamo un po’, Ah! Il falco ci avvertirà se si avvicina qualcuno

 
Isabeau D’Anjou è una bellissima donna che non si lascia incantare dal temuto e  potente vescovo di Aguillon, e quando rimanda in dietro la sua lettera senza aprirla e rifiuta definitivamente la sua corte, inverte il suo destino. I problemi si intensificano quando Imperius, un monaco semplice e sciocco, dopo una sbornia spiffera  che Isabeau e Navarre sono una coppia fissa, così il vescovo usa tutto il suo potere per vendicarsi. Con il tradimento il monaco rompe la fiducia dei due innamorati, e Isabeau e Navarre sono costretti a scappare dalle insidie del potente uomo di chiesa. Il vescovo, col sangue avvelenato e affamato di vendetta, li insegue ovunque e per stroncare la loro storia d’amore stipula un accordo con il diavolo per attuare una terribile maledizione: trasforma Isabeau in un falco durante il giorno e Navarre in un lupo la notte, in questo modo non si possono più vedere e toccare. Il modo per rompere la maledizione consiste nel presentarsi assieme dinanzi al vescovo in un giorno specifico, e per lo scopo il monaco, resosi conto del suo errore, organizza l’incontro con la complicità di un ladruncolo, Philippe detto il Topo, con il forte sostegno di Isabeau e con una tiepida collaborazione di Navarre perché vorrebbe assassinare il suo nemico.
Philippe, tra un aiutino e l'altro, conquista la fiducia degli innamorati, e servendosi di "un ponte umano" allaccia i contatti tra Isabeau e Navarre: durante il giorno sostiene e assiste Navarre proteggendo il falco, e durante la notte aiuta la donna proteggendo il lupo, con entrambi scambia i messaggi o racconta come si è svolto il giorno e la notte.
Philip, un ladruncolo senza un soldo, accudisce tutti compreso il cavallo di Navarre, Golia, e tenta di custodire (fallendo alla grande) la spada di Navarre che ha ricevuto in eredità dal padre e che risale al periodo delle crociate, e che rappresenta la casata e l’alleanza con la Sacra Chiesa di Roma. 

 
 
 
Ladyhawke è un film fantastico degli anni ottanta e rappresenta un classico per adolescenti molto in voga in quegli anni, e non è stato confinato nel dimenticatoio perché ogni tanto si può scorgere in qualche canale televisivo. A distanza di anni Ladyhawke non ha perso lo smalto della favola fantastica, impregnato di avventura, con tratti drammatici e una spruzzatina (senza esagerare) di romanticismo.
Il film è ambientato nel medioevo e accende i riflettori su un mondo che non c’è più, ed è inzuppato di vecchie storie di cavalieri, di colpi di spade, cavalli di razza, combattimenti e castelli.
Ladyhawke è stato girato in gran parte in Italia, ad esempio in Abruzzo, in provincia di Parma, nelle Dolomiti e in tanti altri luoghi italiani.
Se confrontiamo il film in lingua originale con quello per il pubblico italiano, si può notare un particolare: forse per non creare dei collegamenti diretti con l’Abruzzo ed aumentare l'aspetto fantastico dei contenuti, nella versione italiana si parla della città Aguillon, mentre in lingua originale la città nominata è L’Aquila.
Il piatto forte della storia è il ladruncolo Philippe, e all'inizio appare come un ragazzo scaltro e con svariati interrogativi perché non capisce strani episodi, fino a quando un giorno Navarre gli ordina di portare il falco da Imperius perché è stato colpito da una freccia: solo dopo aver visto la donna al posto del falco con la freccia conficcata nel petto si rende conto di ciò che sta vivendo.

 
 
 
Alcune frasi tratte dal film…
 
Le tempeste si fanno annunciare da lieve brezze, Capitano, e una sola scintilla può appiccare il fioco della ribellione” (Il vescovo)
 
Philippe: ma tu sei vera o sei uno spirito"
Isabeau: "io sono dolore"
 
Lei si chiama Isabeau D’Anjou. Suo padre era il conte D’Anjou, un temperamento violento. Morì facendo strage di saraceni in Antiochia” (Imperius)
 
Philippe: “Sempre insieme, eternamente divisi"
Imperius: "Finché il sole sorgerà e tramonterà, finché ci saranno il giorno e la notte, per tutto il tempo che sarà loro concesso di vivere
 
Una bellissima donna, con la pelle d’alabastro e gli occhi di una colomba. La si vede vagare di notte, solo di notte. La luna è il sole per lei, e il suo nome è Isabeau. Trova lei e troverai il lupo, il lupo che voglio, il lupo che la ama. Il suo manto è nero” (Il vescovo)
 
Se uccide il vescovo la maledizione non potrà mai cessare” (Imperius)
 
Per ogni momento che passi insieme a lei, io ti invidio, ma puoi raccontarmela. Riferiscimi tutto quello che ti ha detto, ma ti avverto, io capisco se sono parole sue” (Navarre)
 
“Dobbiamo vivere, padre, da esseri umani. Le nostre vite sono in mano tua ora” (Isabeau)
 
Se la funzione finirà, pacificamente, sentirai le campane suonare a lungo, e così tu capirai che ho fallito” (Navarre)
 
 
Trailer in lingua originale
 
 
Colonna sonora
 
 
Clip
 
 

 
 
Scheda del film
Titolo: Ladyhawke
Regista: Richard Donner
Genere: fantastico, avventura
Anno: 1985
Durata: 116 minuti
Musica: Andrew Powell
Interpreti: Matthew Broderick (Philippe il Topo), Michelle Pfeiffer (Isabeau D’Anjou), Rutger Hauer (Etienne Navarre), John Wood (il vescovo), e Leo McKern (Imperius)
 
 


N:B: Le prime righe del post si riferiscono ad un frammento del film.

 


6 commenti:

  1. Io sono un fan di Michelle Pfeiffer e ricordo bene l'attrice americana allora agli esordi con il film Ladyhawke.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È uno dei primi film interpretati dall’attrice. E uno dei primissimi è il capolavoro di Brian De Palma: Scarface. È perfetta in entrambi in ruoli. Ciao @Gus

      Elimina
  2. In famiglia lo affittammo all'epoca delle prime VHS, a lungo è stato uno dei miei film preferiti grazie alla colonna sonora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao @Nick, non ricordavo tutti i pezzi della colonna sonora e quando ho ascoltato i vari brani su youtube l’ho “registrato” in questo piccolo angolo virtuale.

      Elimina
  3. Bellissimo film che piaceva molto a mio padre e che riguardo volentieri quando passa in tv.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recentemente l’hanno trasmesso in tv e l’ho rivisto nonostante lo conosca bene. Dovresti trovarlo su raiplay …mmm… forse l’hanno tolto: è da verificare. Ciao @Claudia

      Elimina