Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

sabato 20 giugno 2020

Auguri John

Even on the darkest night when empty promise means empty hand
And soldiers coming home like shadows turning red
When the lights of hope are fading quickly then look to me
I’ll be your homing angel I’ll be in your head 
Because you’re lonely in your nightmare let me in
and there’s heat beneath your winter let me in
 I see the delta traces living lonely out on the limb
And a passing glimmer warm beneath your skin
Please tread gently on the ground when all around you earth turns to fire
Only get a second chance when danger’s on the wind 
Because you’re lonely in your nightmare let me in
Because there’s heat beneath your  winter let me in
And it’s silent in your stone field let me in 
Must be lucky weather when you find the kind of wind that you need
C’mon show me all the light and shade that made your name
I know you’ve got it in your head I’ve seen that look before
You’ve built your refuge turns you captive all the same
Because you’re lonely in your nightmare let me in
And it’s barren in your garden let me in
Because ther’e heat beneath your winter let me in 
Because it’s silent in your stone field let me in
And you’re lonely in your nightmare let me in
Because you’ve waited through the ice age let me in 
Beause you’re so lonely in you’re nightmare let me in
And it’s cold out your stone range let me in
Because there’s heat beneath your winter let me in


Trascrivo nel Taccuino una canzone degli anni ottanta, non in nome della nostalgia, ma per altre ragioni. Ricopio il testo di una canzone che non sento alla radio da parecchi anni, per cui esiste solo un modo per riascoltarlo, vale a dire mettere il cd Rio nel radione. In più, il video, girato in due versioni, non lo vedo da un sacco di tempo, tanto da aver scordato parecchie scene.
Oggi trascrivo il testo e la scheda di un brano (forse) dimenticato e poco conosciuto se non dai fan del gruppo inglese: Lonely in youre nightmare dei Duran Duran.
Ancora, sto trascrivendo questa canzone per ricordare il compleanno del bassista dei Duran Duran.
Oggi John Taylor compie 60 anni.
Auguri.
Buon compleanno John.





Scheda della canzone:
Titolo: Lonely in your nightmare
Gruppo: Duran Duran
Album: Rio
Genere: new wave
Anno: 1982
Durata: circa 4:50


Ricordo gli altri pezzi dei Duran Duran trascritti nel Taccuino:
New Moon on Monday
New Religion
Night Boat
Save a Prayer



2 commenti:

  1. Il doppio video lo avevi già mostrato in un precedente post, no?
    Comunque, auguroni.
    Belissimo comunque quel doppio giro di basso assolutamente primi anni '80... con batteria cadenzata. New Wave all'ennissima potenza.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi ho pubblicato per la prima volta la scheda e il testo di questa canzone con il video molto particolare, in più ricorda il mio precedente post dedicato alla canzone 'Save a prayer' perché i due video hanno un frammento in comune... ecco che cosa ti ricorda ... il vedeo dell'altra canzone nell'altro post.
      Ho sempre considerato JT un ottimo bassista, e quel giro di basso a cui ti riferisci lo adoro. Buon sabato.

      Elimina