Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

sabato 20 luglio 2019

Omaggio alla Luna

Il 20 luglio del 1969 è una data storica.
Chissà se la Luna ha apprezzato la nostra visita.
Noi, donne e uomini, dal pianeta terra abbiamo urlato ad alta voce la nostra presenza.
Tutti hanno parlato della luna, l’hanno studiata e cercata.
E abbiamo pure canticchiato in suo onore.
Esiste una lista lunga lunga di canzoni e citazioni tutte per il nostro satellite.
Comunque la pensiate, oggi è una festa da celebrare in onore della luna, della tecnologia creata dall'uomo, una data storica per l'umanità.

Oggi si celebra un anniversario storico: 50 anni fa ci fu lo sbarco sulla luna.
Indimenticabile la frase pronunciata dal primo uomo che pose per la prima volta il piede sul suolo lunare.

Neil Armistrong disse: "Questo è un piccolo passo per un uomo, un grande balzo per l'umanità". 
Un'unica frase per racchiudere il momento storico.
E io nel frattempo, per ricordare il cinquantesimo anno dallo sbarco sulla luna, trascrivo nel Taccuino alcuni testi di canzoni indimenticabili e da ricordare dove compare la “luna”.


"Blue Moon" canta Billie Holiday
Blue moon
You saw me standing alone
Without a dream in my heart
Without a love of my own
Blue moon
You knew just what I was there for
You heard me saying a prayer for
Someone I really could care for
And then they suddenly appeared before me
The only one my arms will ever hold
I heard somebody whisper
Please adore me
And when I looked
The moon had turned to gold
Blue moon
Now I’m no longer alone
Without a dream in my heart
Without a love of my own
Blue moon
You saw me standing alone
Without a dream in my heart
Without a love of my own
Blue moon
You knew just what I was there for
You heard me saying a prayer for
Someone I really could care for
And then they suddenly appeared before me
The only one my arms will ever hold
I heard somebody whisper
Please adore me
And when I looked
The moon had turned to gold
Blue moon
Now I’m no longer alone
Without a dream in my heart
Without a love of my own
Blue moon
 
 
 
"L’ultima luna" di Lucio Dalla
La 7° luna era quella del luna park
Lo scimmione si aggirava dalla giostra al bar
Mentre l’angelo di dio bestemmiava
Facendo sforzi di petto
Grandi muscoli e poca carne
Povero angelo benedetto
La 6° luna era il cuore di un disgraziato
Che, maledetto il giorno che era nato
Ma rideva sempre
Da anni non vedeva le lenzuola
Con le mani sporche di carbone
Toccava il culo a una signora
E rideva e toccava
Sembrava lui il padrone
La 5° luna fece paura a tutti
Era la testa di un signore
Che con la morte vicino giocava a biliardino
Era grande e elegante
Né giovane né vecchio
Forse malato sicuramente era malato
Perché perdeva sangue da un orecchio
La 4° luna era una fila di prigionieri
Che camminando
Seguivano le rotaie del treno
Avevano i piedi insanguinanti
E le mani senza guanti
Ma non preoccupatevi il cielo è sereno
Oggi non ce ne sono più tanti
La 3° luna escirono tutti per guardarla
Era così grande
Che più di uno pensò a Padre Eterno
Sospesero i giochi e si spensero le luci
Cominciò l’inferno
La gente corse a casa perché per quella notte
Ritornò l’inverno
La 2° luna portò la disperazione tra gli zingari
Qualcuno addirittura si amputò un dito
Andarono in banca a fare qualche operazione
Ma che confusione
La maggior parte prese cani e figli
E corse alla stazione
L’ultima luna la vide solo un bimbo appena nato
Aveva gli occhi tondi neri e fondi e non piangeva
Con grandi ali prese la luna tra le mani, tra le mani
E volò via e volò via
Era l’uomo di domani l’uomo di domani
E volò via e volò via
Era l’uomo di domani l’uomo di domani
 
 
 
"Tintarella di Luna" canta Mina
Abbronzate, tutte chiazze, pellirosse un po’ paonazze
Son le ragazze che prendono il sol
Ma ce n’è una che prende la luna
Tintarella di luna, tintarella color latte
Tutta notte sopra il tetto, sopra al tetto come i gatti
E se c’è la luna piena tu diventi candida
Tintarella di luna, tintarella color latte
Che fa bianca la tua pelle
Ti fa bella tra le belle
E se c’è la luna piena tu diventi candida
Tin tin tin raggi di luna
Tin tin tin baciano te
Al mondo nessuna è candida come te
Tintarella di luna, tintarella color latte
Tutta notte sopra il tetto
sopra al tetto come i gatti
E se c’è la luna piena tu diventi candida
Tin tin tin raggi di luna
Tin tin tin baciano te
Al mondo nessuna è candida come te …
 
  
 
"E la Luna bussò" di Loredana Bertè
E la Luna bussò alle porte del buio
“Fammi entrare”, lui rispose di no
E la Luna bussò dove c’era il silenzio
Ma una voce sguaiata disse “non è più tempo”
Quindi spalancò le finestre del vento
E se ne andò a cercare un po’ più in la qualche cosa da fare
Dopo avere pianto un po’ per un altro no, per un altro no
Che le disse il mare, che le disse il mare
E la luna bussò su due occhiali da sole
Quello sguardo non si accorse di lei
E allora provò ad un party in piscina
Senza invito non entra nemmeno la luna
Quindi rotolò su champagne e caviale e se ne andò
A cercare un po’ più il la qualche cosa da fare
Dopo avere pianto un po’ per un altro no,
Per un altro no di un cameriere
E allora giù quasi per caso
Più vicino ai marciapiedi
Dove è vero quel che vedi
E allora giù senza bussare
Tra le ciglia di un bambino per potersi addormentare
E allora giù fra stracci e amore dove è un lusso la fortuna
C’è bisogno della luna
E allora giù giù giù uh uh
Uh uh uh uh uh uh
E allora giù quasi per caso
Più vicino ai marciapiedi
Dove è vero quel che vedi
E allora giù giù senza bussare
Tra le ciglia di un bambino per potersi addormentare
E allora giù fra stracci e amore dove è un lusso la fortuna
C’è bisogno della luna
E allora giù giù giù
 
 
 
  
"New Moon On Monday" dei Duran Duran
Shake up the picture the lizard mixture with your dance on the eventide
You got me coming up with answers all of which I deny
I’ve said it again but could I please rephrase it
Maybe I can catch a ride I couldn’t really put it much plainer but I’ll wait till you decide
Send me your warning siren as if I could ever hide
Last time la luna I light my torch and wave it for the new moon on monday
And a firedance through the night I stayed the cold day with a lonely sattelite
New moon on Monday and a firedance through the night
I stayed the cold day with a lonely satellite
Breaking away with the best of both worlds a smile that you can’t disguise
But every minute I keep finding clues that you leave behind
Save me from these reminders as if I forget tonight
This time la luna I light my torch and wave it for the new moon on Monday
And a firedance through the night
I stayed the cold day with a lonely sattelite
New moon on monday and a firedance through the night
I stayed the cold day with a lonely satellite
I light my torch and wave it for the new moon on Monday
And a firedance through the night
I stayed the cold day with a lonely satellite
New moon on monday and a firedance through the night
I stayed the cold day with a lonely satellite
New moon on monday and a firedance through the night
(Firedance through the night)
I stayed the cold day with a lonely satellite
(I light my torch and wave it for the)
New moon on monday and a firedance through the night
(Firedance through the night)
I stayed the cold day with a lonely satellite
(I light my torch and wave it for the)
New moon on monday and a firedance through the night
(Firedance through the night)
I stayed the cold day with a lonely satellite
(I light my torch and wave it for the)
 


2 commenti:

  1. Hai dimenticato quella che secondo me è la più celebre..
    "E guardo il mondo da un obló, mi annoio un po'....". 😉
    Sono tutte canzoni bellissime.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  2. Carissima, nel post ne ho dimenticato parecchie. Ho trascritto in tutta velocità le prime che mi sono ricordata. E adesso in testa ne saltano altre ancora. Buona giornata Claudia

    RispondiElimina