Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

domenica 1 aprile 2018

La gatta sul tetto


In alcuni casi per rilassare in nervi non ci vuole la  medicina, basta semplicemente fare un piccolo gesto, come accendere la radio, passare da una stazione all’altra e fermarsi senza riflettere e con tranquillità, fino a sentire le primissime note ed esclamare: è la Voce di Giorgia con la canzone La gatta sul tetto. Ascolti il pezzo, canticchi sperando che non ti senta nessuno, cerchi il testo stampato ma che come al solito non trovi mai, rivedi il video … ed ecco la medicina fatta su misura … e il mal di testa scompare … non capisco proprio perché le persone continuino a cercare pillole per far passare il male che non c’è, è solo questioni di staccare la spina, ricaricare le batterie per ricominciare …
ma quali pillole … alcune volte è sufficiente la compagnia della vecchia radio; e perché no! Anche ascoltando la Voce di Giorgia pensando agli amici miao ritorna il buonumore.


 
 
 
Sono la gatta sul tetto
e rubo il vento per me
dove sei? È tardi e non lo sai?
che ho bisogno di te
con chi sei? il fumo mi consuma, sai?
di notte sono gelosa, me la pagherai
provo a respirare, devo stare calma
controllare le funzioni biologiche
me la pagherai
dove ho messo le istruzioni?
questo gioco si fa duro
ma sono dura più di te
come sto, la luna mi ha chiamato
e se mi gira ci vado
nel frattempo sto qua come una scema
 e imparo a stare da sola
io vivo di notte
e cerco il senso di me
sai quante volte ho pianto, come te
non puoi incolpare un altro per quello che non sei
chi mai ti amerà se non ti ami da te
me la pagherai
provo a respirare, devo stare calma
controllare le funzioni biologiche
me la pagherai
dove ho messo le istruzioni?
questo gioco si fa duro
ma sono dura più di te
cambierai, cercherai, scoprirai
la solitudine, l'inquietudine
crescerai, scoprirai, capirai
che quello che conta sei soltanto tu
fammi sentire che sono una donna
senza bisogno di mettere una gonna
fammi scoprire il mio essere gentile
senza bisogno di farti da mamma
voglio trovare un paio di risposte a queste insopportabili domande
sul senso vero della vita insieme, sul senso della vita mia
voglio rinascere e essere una gatta
e diventare un po' più intelligente
e quando sbatto la faccia sul muro
scoprire che non era abbastanza duro
 
 
 
Scheda della canzone
Titolo: La gatta (sul tetto)
Cantante: Giorgia
Album: Ladra di vento
Durata: circa 3:55 
Anno: 2003


 Se Ti piace Giorgia nel Taccuino puoi trovare anche il testo e il video della canzone Ora lo so, guarda QUI ... è la colonna sonora del film Il grande sogno di Michele Placido

 

Nessun commento:

Posta un commento