Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

domenica 31 ottobre 2021

Colette. Il film

No, non dirmi Claudine che cos’era. Io sono la vera Claudine, tutto ciò che pensavo e sentivo è andata in quei libri. Erano me, mia infanzia, mia la memoria, mie le opinioni, ogni cosa. E quando rivivo le ore che ho passato da sola a fare la schiava per te, macinando scene solo per compiacerti, io mi vergogno totalmente di me stessa. In realtà io sapevo, io sapevo, e anche tu sapevi che ero chiamata a farlo. Tu mi hai trovata che non sapevo niente, mi hai plasmata secondo i tuoi disegni, i tuoi desideri, e credevi che non mi sarei mai liberata. Beh, ti sbagli. Claudine ora è morta, l’hai tradita, non c’è più e io sono andata oltre

 


Sidonie Gabrielle Colette, questo è il nome della protagonista di un noto film del 2018 di Wash Westmoreland e impersonata dall’attrice Keira Knightley. Il personaggio è realmente esistito, e il film inquadra una parte della vita di una delle scrittrici e attrici di teatro più interessanti del XX sec, talmente geniale da essere considerata un mito in Francia. 

Colette fu una donna anticonformista, intellettualmente troppo libera per quel periodo, una scrittrice capace di far emergere contenuti coraggiosi, e ancora oggi le sue opere sono catalogate come “da leggere” e da custodire nella libreria personale.

Ancora una volta il cinema ci presenta un esempio di donna emancipata, e anche se intellettualmente libera, inizialmente il suo nome non comparve nei libri che pubblicò, ma emerse col nome del marito Willy, un noto impresario letterario sempre alla caccia di nuovi talenti da sfruttare per racimolare un giusto guadagno.

Nel film si descrive una donna sfruttata dal marito, il quale riconoscendo il suo talento, pur facendola emergere portando alla ribalta un nuovo stile letterario, si impossessò della sua mente e del suo nome, non soltanto perché donna, ma anche perché era sempre alla caccia di nuove opportunità.

Lo stile di vita di Colette va oltre i limiti rompendo tabù non ancora scomparsi nella nostra società, figuriamoci nella sua epoca. La sua intelligenza la portò oltre ogni limite, e se all’inizio lavorò come l’ombra del marito non comparendo col suo nome, alla fine della pellicola si ribella smascherandolo pubblicamente, diventando una delle scrittrici più importanti della letteratura, e ancora oggi è ricordata come una donna che sperimentò nuovi estremi orizzonti.

 


All’inizio del post ci sono le Voci tratte dal film, e di seguito ne registro altre:

. Tu potresti scrivere

. Che cosa?

. Le storie che mi hai raccontato di Saint-Sauvier l’anno scorso

. Le mie storie della scuola?

. Sì, potrebbero diventare il mio nuovo romanzo. Beh, provaci comunque. Ma provaci ora. Inizia subito. Scrivi per quattro ore di seguito. I lupi sono alle porte

 

. Non c’è niente di trainante, non c’è trama, un romanzo di Willy ti cattura dal primo capitolo, mentre nel tuo ci sono troppo aggettivi, e alcuni personaggi sono interessanti ma è troppo stucchevole, è troppo femminile

. E’ stata una perdita di tempo

. No, se ti è piaciuto

. L’ho scritto per te

 

. È da un po’ che penso a questa nuova moda delle immagini in movimento. Pensi che potremmo adottare Claudine per il cinema?

 

. Da soli non troverebbero un lavoro. Io presto il mio nome, la mia reputazione, mi prendo tutti i rischi, e comunque il denaro non basta. Bisogna produrre di più

 

. Con i soldi che mi avete fatto guadagnare, e che continuate a portarmi, avrei potuto riservare a Willy un migliore trattamento, ma uno paga solo  quanto può permettersi

. Ma, non ho chiaro il contesto

. Per le Claudine. Per i diritti delle Claudine

. Willy vi ha venduto le Claudine?

. Sì, tutte quante

. Vi ha venduto tutto le Claudine?

. Lo assicuro. Mi dispiace, io credevo che….

. E quanto ha preso?

 


Trailer in italiano:


Trailer in lingua originale:

 

Scheda del film:

Titolo: Colette

Regia: Wash Westmoreland

Genere: biografico, drammatico

Durata: min. 111

Anno: 2018

Attori: Keira Knightley (Colette), Dominic West (Willy), Fiona Shaw (Sido), Julian Wadham (Ollendorff), Eleanor Tomlinson (Georgie).



N.B. nel Taccuino c'è un'altra Voce con l'attore Dominic West (Testament of Youth, clicca QUI), non solo, c'è anche la Voce dell'attore Julian Wadham (Il paziente inglese, clicca QUI)

Annotazione: le Voci in corsivo sono alcune frasi tratte dal film "Colette", e le ho sbobinate per il post.

8 commenti:

  1. Non l’ho mai visto, ma devo dire che sembra un film interessante. Di solito mi piacciono i film che trattano questi temi. Andrò a recuperarlo. Grazie, buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo vuoi vedere puoi cercare il DVD anche in una biblioteca. Buon proseguimento di serata.

      Elimina
    2. L'ho visto Sky. Un buon film.

      Elimina
    3. Sì Gus, un buon film e da consigliare per esplorare la nascita di una scrittrice con un talento fuori dagli schemi.

      Elimina
  2. Mai visto, grazie della dritta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piace il genere, recuperalo.
      Buona serata.

      Elimina
  3. Ho visto il film e ho trovato l'interpretazione di Keira Knightley molto convincente. Di Colette ho parlato da me, tempo fa. Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao @Mariella. Concordo sulla bravura dell'attrice, e guardando il film dal DVD si ha la possibilità di ascoltare l'interpretazione in lingua originale e qui si nota ancora di più.

      Elimina