Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

lunedì 27 novembre 2017

Dolcetto alla nocciola e panna

Preparare un dolcetto per le occasioni speciali non sempre porta al risultato sperato: alcune volte non cuoce al punto giusto, o peggio si può sgonfiare, o mostruosamente si può bruciare. Così, per sviare l’ostacolo, questa volta nel Taccuino annotterò una ricetta per cuochi sfigati molto particolare: sarà un dolcetto, una sfogliatina alla nocciola con statti di panna per golosoni.
La singolarità del dolcetto sta nell’aspetto e negli ingredienti: si guarda, non si mangia e, ciliegina sulla torta, non si ingrassa, per di più è arricchito di sorrisi e allegria. È il tipico regalo da mille e una notte.
E sì, il dolcetto è fatto a mano con l’uncinetto con gli avanzi di vecchi gomitoli di cotone, e per le persone che padroneggiano con l’uncinetto prepararlo è di vertente, possiamo usare tutta la nostra immaginazione e tutta la nostra creatività per un regalo speciale per golosoni incalliti.

 
 
Ingredienti: un uncinetto, cotone n° 5 di diverso colore (bianco per la panna, a piacere per il piattino da portata, beige o panna o écru per il biscotto), 1 segnapunti, 1 ago da lana senza punta.
 
Procedimento con lavorazione a spirale.
 
Due strati di panna:
1° giro: 6 punti bassi nell'anello magico;
2° giro: 6 aumenti a punto basso;
3° giro: 1 aumento e 1 punto basso;
4° giro: 1 aumento e 2 punti bassi;
5° giro: 1 aumento e 3 punti bassi;
6° giro: 1 aumento e 4 punti bassi;
7° giro: 1 maglia bassissima in coste anteriori, 5/6/7/8 catenelle, 1 maglia in coste posteriori; chiudere il giro e tagliare il filo.
 
 
Sei dischetti per il biscotto:
dal 1° al 6° giro: lavorare come la panna;
7° giro: 1 aumento e 5 punti bassi; chiudere il giro e tagliare il filo.
 
 
Per la panna dell’ultimo strato lavoreremo con il punto berry stitch (bs) di 6 catenelle, ma solo quelli con in numeri pari ed esclusivamente dove richiesto:
1° giro: 6 punti bassi nell'anello magico;
2° giro: 6 aumenti, 1aumento a punto basso, 1 aumento (1 punto basso, 1 bs);
3° giro: 1 aumento e 1 punto basso;
4° giro: 1aumento a punto basso, 1 aumento (1 punto basso, 1 bs);
5° giro: 1 aumento e 3 punti bassi;
6° giro: 1aumento a punto basso, 1 aumento (1 punto basso, 1 bs);
7° giro: 1 maglia bassissima in coste anteriori, 5/6/7 catenelle, 1 maglia i coste posteriori; chiudere il giro e tagliare il filo.
 
 
Piattino da portata:
1° giro: 6 punti bassi nell'anello magico;
2° giro: 6 aumenti a punto basso;
3° giro: 1 aumento e 1 punto basso;
4° giro 1 aumento e 2 punti bassi;
5° giro: 1 aumento e 3 punti bassi;
6° giro: 1 aumento e 4 punti bassi;
7° giro: 1 aumento e 5 punti bassi;
8° giro: 1 aumento e 6 punti bassi;
9° giro: 1 aumento e 7 punti bassi;
10° giro: 1 aumento e 8 punti bassi;
11° giro: lavorare tutti i punti in coste anteriore;
12° giro: lavorare tutti punti con 1 punto basso, 3 catenelle, saltare 1punto, 1 punto basso, 3 catenelle, saltare 1punto, 1 punto basso e così via; chiudere il giro e tagliare il filo.
 
 
 
Assemblaggio
Con ago e filo cuciamo delicatamente i dischetti senza premerli o schiacciarli per renderli morbidi e soffici, alternando: due biscotti, uno di panna, due biscotti, uno di panna, due biscotti, e in cima lo strato di panna con i ciuffetti fatti con il punto berry stitch.
 


  
 
Buon appetito … pardon … Buon divertimento

N.B nel Taccuino puoi trovare altri lavori fatti a mano con l'uncinetto, guarda QUI
 

Nessun commento:

Posta un commento