Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

lunedì 18 novembre 2013

Voci dall'e-mail

Un paio di giorni fa ho ricevuto un e-mail: è un comunicato stampa dell’ Associazione Culturale Amicizia Sardegna Palestina. Ho provato a riassumerla, ad adattarla per il blog, ma rischiavo di ommettere alcune parti e di non essere precisa. Per tale motivo, preferisco girare l’originale a tutti coloro che passeranno da qui. 


Invito a tutti i Professori delle scuole superiore di Cagliari e provincia interessati a partecipare con i loro studenti
Cagliari, 28 ottobre 2013  

ASSOCIAZIONE CULTURALE
AMICIZIA SARDEGNA PALESTINA
VIA MONTE SANTO 28 CAGLIARI

OGGETTO:  “PALESTINA IN CATTEDRA”, PROIEZIONE E INCONTRO DIBATTITO CON GLI STUDENTI

L’Associazione Amicizia Sardegna Palestina organizza l’XI  Festival internazionale del cinema documentario palestinese ed arabo denominato “Al Ard” (la terra), un festival unico in Italia nel suo genere, concepito con lo scopo di informare, offrire spunti di riflessione e stimolo al dibattito su una tematica spesso trascurata dai media, che si terrà a Cagliari dal 20 al 23 novembre 2013, presso il Cineteatro Nanni Loy e la Cineteca Sarda.

Al di là della pur insufficiente cronaca dei massacri, in Italia manca un dibattito pubblico, come in buona parte dei paesi occidentali, che consenta di decifrare il quotidiano evolversi degli eventi e fornire gli strumenti adatti alla comprensione di un conflitto di lunghissima durata e di amplissima portata. L’Associazione cerca da anni di contribuire a coprire questo gap di informazione e riflessione attraverso una attività che spazia dalla cooperazione diretta con la Palestina , attraverso lo strumento della Legge Regionale 19, le adozioni a distanza,  all’organizzazione di dibattiti pubblici che approfondiscano la questione palestinese, l’attualità della vita in Palestina e della cosiddetta “primavera Araba”.
Come ogni anno, all’interno del festival abbiamo organizzato un incontro riservato agli studenti delle scuole superiori – preferibilmente degli ultimi tre anni – denominato “Palestina in Cattedra” che si svolgerà Sabato 23 novembre, ore 09.00 presso il Cineteatro Nanni Loy di Via Trentino a Cagliari.
A partire da una breve relazione storica e dalla visione del film Palestina per principianti. Educazione sentimentale du un bassista Rockabilly (regia di Francesco Merini), si aprirà un confronto con l’autore del film e con altri registi ospiti del festival, esponenti della diaspora palestinese e dell’Associazione.  
Il film sarà un’occasione di approfondimento anche grazie alla presenza del profugo palestinese Fawzi Ismail e al racconto della sua esperienza. La discussione verterà anche sulle prospettive di una convivenza possibile e sulle strategie per ricercare una pace nella giustizia.
La proiezione del documentario sarà preceduta dalla presentazione del cortometraggio Libertà è integrazione, realizzato dai ragazzi della classe III D del liceo scientifico "G. BROTZU" di Quartu San’Elena coadiuvati e sostenuti dagli insegnanti Caterina Spiga e Celeste Loi.

Alleghiamo la sinossi del film e la scheda del regista.
Ringraziando per l’attenzione, cogliamo l’occasione per rivolgervi distinti saluti.

Associazione Culturale
 Amicizia Sardegna Palestina

Il documentario

PALESTINA PER PRINCIPIANTI - EDUCAZIONE SENTIMENTALE DI UN BASSISTA ROCKABILLY
Zimmy ama fare due cose nella vita: suonare il basso con la sua band, i Lou del Bello’s, e starsene nella sua amata città, Bologna. Questa volta, però, i suoi compagni di gruppo gli tirano un colpo basso: organizzano un viaggio per andare a insegnare musica a dei bambini di un campo profughi palestinese. Può tirarsi indietro Zimmy? Ovviamente no: parte e si porta dietro il suo amico cuoco Berna. In Palestina Zimmy non si trova poi troppo male, e anzi si affeziona subito a una famiglia, gli Azzah: Mohanned, sua sorella Mirna e la nonna Um Yunis. Mentre Berna si aggira per mercati di ogni genere alla scoperta dei sapori palestinesi, Zimmy non riesce a farsi una ragione del fatto che gli Azzah non possano più tornare nel loro villaggio d’origine, Bejit Jibrin, da cui sono stati cacciati nel 1948. E così decide di andarci lui stesso, mollando anche i compagni della sua band…

Francesco Merini.
Regista, è laureato in storia dell’arte al DAMS di Bologna. Ha diretto i lungometraggi Paglione (1999) e Cavedagne (2003). Ha prodotto e diretto con Helmut Failoni il documentario L’altra voce della musica. In viaggio con Claudio Abbado tra Caracas e l’Avana (2006, 2010 edito da Il Saggiatore). Ha curato la regia di numerosi live pubblicati in dvd di Lucio Dalla, Eugenio Finardi, Stefano Bollani, Mariposa. Come sceneggiatore e regista ha partecipato alla realizzazione del videoclip e della graphic novel di Vasco Rossi Ho fatto un sogno(2010). Ha inoltre collaborato a video musicali di Mango e Stadio. Per Movie Movie ha diretto documentari e cortometraggi per Rai e Tele+. Con il cortometraggio Un giorno ideale per i pescibanana (1996) ha vinto il premio Iceberg. Il cortometraggio Panocchie (1998) è stato selezionato da Nanni Moretti per il Sacher Festival. Chiamato da Franco La Polla , ha ideato e tenuto per 2 anni il laboratorio Sviluppo e realizzazione del documentario presso il Corso di Laurea Specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale del DAMS di Bologna. Ha inoltre insegnato all’Università del Progetto di Reggio Emilia. Attualmente collabora con Bottega Finzioni. Dal 2007 collabora stabilmente con le pagine bolognesi del Corriere della Sera sulle quali tiene varie rubriche settimanali, scrive reportages e racconti. E' socio fondatore dell'Associazione Circolo Parigi 11 che dal 2007 gestisce L'occhioprivato. Nel 1992 è uno dei fondatori del gruppo ska I Quattrocento colpi, nel quale ha suonato la batteria per una decina d’anni. Attualmente suona con i Lou del Bello's.


Per maggiori informazioni il taccuino consiglia il sito: www.sardegnapalestina.org

1 commento:

  1. ecco il programma
    http://www.sardegnapalestina.org/?p=2339

    RispondiElimina