Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

mercoledì 14 novembre 2018

Ciao papà dei supereroi

Il papa dei fumetti dell’infanzia, dell’adolescenza e dell’età adulta è scomparso.
Ci ha lasciato Stan Lee, e  senza di lui ci sarà un vuoto incolmabile.
Il genio dei fumetti ci ha donato giornate serene e piene di felicità, e noi continueremo a leggere le storie dei supereroi, iniziando dall’Uomo Ragno, i Fantastici Quattro, X-Man, Iron Man, Captan America, Thor, fino  a Devil, e tanti altri personaggi.

martedì 13 novembre 2018

Giancarlo Corre Con Noi. Sesta edizione


Buone notizie. L'appuntamento sportivo cagliaritano di fine anno sta per tornare: da pochissimi giorni è stato pubblicato il programma completo della sesta edizione della manifestazione podistica competitiva su strada “Giancarlo corre Con Noi”. Quindi, Amici del Taccuino, anche quest’anno ci raduniamo al Colle S. Michele di Cagliari per ricordare il carissimo amico Giancarlo.
La gara si disputerà domenica 16 dicembre 2018 alle h 9.30 presso il Colle S. Michele di Cagliari, gli atleti e la giuria si riuniranno alle h 8.30, mentre le iscrizioni devono essere presentate entro mercoledì 12 dicembre 2018 pagando una piccola tassa di 10 euro.

mercoledì 7 novembre 2018

Dipinto del 1924

Oggi, con gli occhi di una  donna inesperta nel campo dell'arte, riservo lo spazio del post a un quadro a olio su tela, disegnato da un artista, pittore e incisore sardo, Carmelo Floris, dal titolo “In Processione”.
Il quadro è stato dipinto nel 1924, cm 37,4× 17, e raffigura un frammento di una processione con fedeli in costume sardo tipico barbaricino.
Il pittore è riuscito a creare particolari osservabili anche da chi non conosce le caratteristiche del costume, come i colori e le fisionomie di ogni singolo capo. Nel dipinto, in prima piano, è stato raffigurato una donna sarda circondata da uomini e donne che si allontanano man mano che ci allontaniamo dal soggetto principale.

sabato 3 novembre 2018

Anna Karenina. Film del 1948

Questa volta, le lancette del cinema tornano indietro fino al 1948 per scoprire alcune Voci ignorate e dimenticate su una rielaborazione del famosissimo romanzo di Lev Tolstoj: Anna Karenina del regista Julien Duvivier. La parte del personaggio principale Anna Karenina ha assunto l’aspetto, il corpo e il viso di diverse attrici, e 70 anni fa si affidò l’incarico tanto ambito a Vivien Leigh.
Voci insistenti raccontano che l’attrice accettò immediatamente la proposta del produttore Alexander Korda già ben prima di esaminare il copione, in seguito lo lesse da cima a fondo e per approfondire la parte lo studiò assieme al romanzo di Lev Tolstoj, scoprendo così analogie con la sua vita personale.

martedì 30 ottobre 2018

Quinta candelina

Da cinque anni le Voci vagabondano nei meandri internettiani e raggiungono il Taccuino virtuale.
 
Oggi il blog compie 5 anni
Buon Compleanno
 
Il 30 ottobre del 2013 ho iniziato un’avventura senza tracciare un percorso, privo di una meta precisa, senza conoscere una strada da percorrere e dove mi avrebbe portata. A piccoli passi ho spalancato un mondo pieno di sorprese, fatto di visite inattese e incontri casuali. Il percorso raggiunto fino a questo momento è stato positivo ed è evidente quanto mi abbia arricchito.

giovedì 25 ottobre 2018

Il mistero della signora scomparsa

Improvvisamente sentì un dolore violento alla nuca. Non fece quasi a tempo a rendersene conto, che le montagne incappucciate di bianco presero a oscillare, il cielo azzurro diventò nero, e lei sprofondò nel buio. Quando Iris riprese conoscenza, la vista le tornò, dapprima a chiazze. Scorse frammenti di facce sospese nell’aria. Sembravano tutte la stessa: ossuta e giallastra, con gli occhi neri e i denti guasti. Piano piano si rese conto di essere sdraiata su una panca in una specie di capanno buio, attorniata da una cerchia di donne. Erano donne di paese, accomunate dagli stessi tratti etnici, e rese ancora più assomiglianti l’una all’altra dai matrimoni fra consanguinei. La scrutavano con indifferenza apatia, come se fosse un qualche spettacolo di strada: un animale morente o un uomo in preda alle convulsioni. Non c’era traccia di compassione sui loro visi vacui, nessuna luce di curiosità nei loro sguardi ottusi. Così assoluto era il loro distacco, che parevano prive di qualsiasi naturale istinto umano

lunedì 22 ottobre 2018

Calze fatte a mano con l’uncinetto

Il periodo invernale si avvicina e per rinnovare il guardaroba con abiti caldi e comodi possiamo iniziare a realizzare delle calze di lana fatte a mano con l’uncinetto.  La fantasia è aperta a 360° e si possono confezionare calze con uno o più colori, con i più disparati motivi: a punto nocciola, con le trecce, a jacquard, a onde, a punto pizzo, e così via. 
Controllando nelle riviste specializzate non sempre si trova uno schema, di conseguenza per avere un guardaroba originale o dei capi da regalare per le occasioni speciali, più di una volta mi è stato chiesto di scrivere un post sulle calze fatte a mano con l’uncinetto, e io ho sempre bocciato la proposta e rinviato  la pubblicazione per la complessità delle fasi da descrivere.