Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

mercoledì 15 gennaio 2014

Sa bidda de is frascus

Un paio di giorni fa, domenica 12 gennaio, ho seguito, con molta attenzione, un’interessante iniziativa, “incontro con la tradizione, sa bidda de is frascus”. E’ stato organizzato per conoscere la produzione delle tegole, delle brocche e dei vasi; si è discusso di tèulas, frascus e màrigas.
Partendo dalla metà dell’ottocento, approfondendo il periodo che va dal 1853 al 1950 circa, è stato esaminato tutto il processo di produzione artigianale, dalla materia prima fino al prodotto finito: estrazione e lavorazione dell’argilla e della pietra calcarea; analisi dei materiali utilizzati come, ad esempio, la terra bianca e rossa; delucidazioni delle tre più importanti figure di operai specializzati, conosciuti col nome di su maistu, su craccadori e su ettadori; la struttura e la preparazione dei forni; gli attrezzi utilizzati dagli operai; la realizzazione, la commercializzazione e l’uso di frascus, màrigas e tèulas; declino della produzione e il ritorno alla terra o all’emigrazione.

mercoledì 8 gennaio 2014

Concerto: Is Tres Urreis

Il nuovo anno è iniziato all’insegna della pioggia e del brutto tempo salvo qualche breve tregua nella seconda settimana. La pioggia e il freddo non mi hanno impedito di gustare con tutta tranquillità il concerto che aspetto e seguo da molti anni. In un piccolo paese della Sardegna, a Nurallao, in provincia di Cagliari, c’è una tradizione molto sentita da tutta la popolazione e dai Paesi limitrofi e si ripete ogni anno durante il periodo natalizio: il concerto di Is Tres Urreis. Aspettando l’Epifania, il Comune di Nurallao, con la collaborazione dell’Associazione Turistica Pro Loco nurallaese e il coro San Pietro di Nurallao, presentano il concerto per i Re Magi, chiamato Is Tres Urreis. Abitualmente si organizza per la prima settimana di gennaio e quest’anno si è svolto domenica 5 gennaio, alle ore 18.30, presso la chiesa San Pietro Apostolo. Hanno partecipato diversi cori della zona: il coro polifonico femminile di Asuni, il coro polifonico maschile di Senis, il duo Gianluca Podda e Mauro Atzeni, il coro di San Pietro e il coro dell’Immacolata di Nurallao.

mercoledì 1 gennaio 2014

Buon 2014

Filastrocca di capodanno:
fammi gli auguri per tutto l’anno,
voglio un gennaio col sole d’aprile,
un luglio fresco, un marzo gentile;
voglio un giorno senza sera,
voglio un mare senza bufera;
voglio un pane sempre fresco,
sul cipresso il fiore del pesco;
che siano amici il gatto e il cane,
 
che diano latte le fontane.
Se voglio troppo, non darmi niente,
dammi una faccia allegra solamente.

Con la filastrocca di Gianni Rodari il taccuino delle voci augura a tutti Buon Anno Nuovo.