Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

sabato 7 luglio 2018

Dove andiamo nessuno lo sa

Avere un motivetto in testa e non ricordare il titolo, questo è il problema. Con una breve ricerca su internet ho scoperto i retroscena del misterioso pezzo musicale, come le cover, tra i quali ho cassato una breve performance di Adele che fece (forse) ad un concerto.
La canzone di cui sto parlando si intitola “God put a smile upon your face” dei Coldplay. Con pochi tentativi, cercando qua e là, ho centrato il titolo e, documentandomi, mi sono accorta che oggi è il suo compleanno perché è stato pubblicato il 7 luglio del 2003.
Quindi, per festeggiare custodisco nel Taccuino, il mio spazio virtuale, il testo e i punti più importanti della canzone, così sono sicura di non perderli nel labirinto della mia libreria stracolma di libri, codici, fogli e fogliettini.

  
Scheda della canzone
Titolo: God put a smile upon your face
Artista: Coldplay
Album: singolo estratto da "A rush of blood to the Head"
Durata: circa 5:00
Anno: 7 luglio 2003
Genere: pop rock
Etichetta: Parlophone
 
 
Where do we go nobody knows?
I've gotta say I'm on my way down
God give me style and give me grace
God put a smile upon my face
Where do we go to draw the line?
I've gotta say
I wasted all your time, honey honey
Where do I go to fall from grace?
God put a smile upon your face
Yeah
Now when you work it out I'm worse than you
Yeah when you work it out I wanted to
Now when you work out where to draw the line
Your guess is as good as mine
Where do we go nobody knows?
Don't ever say you're on your way down when
God gave you style and gave you grace
And put a smile upon your face
Ah yeah
Now when you work it out I'm worse than you
Yeah when you work it out I wanted to
Now when you work out where to draw the line
Your guess is as good as mine
It's as good as mine
It's as good as mine
It's as good as mine
As good as mine
As good as mine
As good as mine
As good as mine
Where do we go nobody knows?
Don't ever say you're on your way down when
God gave you style and gave you grace
And put a smile upon your face
 
La cover di Adele
 


8 commenti:

  1. Con tutto il rispetto per Adele, che ascolto volentieri, i Coldplay sono sempre i Coldplay.
    Buon fine settimana. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. La pensiamo allo stesso modo. Mi hai tolto le parole dalla bocca. Buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  2. Leggendo il titolo del post, mi è venuta in mente un’altra canzone:

    “E mentre ti guardo andiamo dove nessuno ci può vedere”
    (Lo stesso vento - Almamegretta)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ricordavo il pezzo e non riesco ad accostare le due canzoni. Lo stile degli Almamegretta è diversissimo perché il loro repertorio spazia dallo Trip Hop al Dub e alla musica rap, quindi sono molto distanti dai Coldplay che sono invece vicini al genere pop rock e al Britpop. Ciao

      Elimina
  3. Bene il pop rock anche se a me piace la musica rap, forse perché è stramba.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In campo musicale mi considero onnivora: ascolto di tutto di più, tutti i generi anche i più nascosti in base all’umore e all’esigenza: ogni circostanza, ogni istante della giornata, ha la sua colonna sonora; ovviamente con le dovute eccezioni, ad esempio non sopporto la musica da discoteca … Ciao

      Elimina
  4. Un bel pezzo, grazie per avercelo offerto. Buona domenica.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuta. L’avevo in testa da un paio di giorni e l’ho trascritta nel Blog …. Vedo che sono in buona compagnia. Ciao e buon inizio di settimana.

      Elimina