Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

mercoledì 1 novembre 2017

I primi 30 anni di Secrets of the Beehive

Uno dei momenti più piacevoli della serata è accendere il vecchio radione o il PC, inserire un cd e ascoltare musica non commerciale. Un paio di giorni fa ho riascoltato per l’ennesima volta l’album Secrets of the Beehive di David Sylvian e sfogliando il foglietto interno mentre ascoltavo i pezzi musicali mi è apparso una data, quella di pubblicazione: 1987. Caspita, ho pensato, ascolto Secrets of the Beehive da 30 e non mi stanca mai. L’origine di questo attaccamento può essere spiegato solo dal fatto di avere tra le mani non un opera commerciale usa e getta ma un’opera d’arte da assaporare nelle ore più impensabili. L’album è intriso di atmosfere incantevoli e rilassanti frutto di mescolanze di note da scoprire ogni qualvolta si decide di riascoltarlo, specie in solitudine lontani dal classico rumore dettato dalla musica commerciale usa e getta. Ho sempre paragonato la musica dell’artista inglese al vino: più si ascolta e più si apprezza, più si ascolta e più si notano atmosfere nuove. Per questo motivo non mi deve sorprendere il fatto di avere sempre tra le mani  lo stesso album da trent’anni. Ascoltare lo stesso album per lungo tempo non è sinonimo di monotonia ma  è la consapevolezza di avere tra le mani un’opera d’arte da assaporare giorno dopo giorno, anno dopo anno come si degusta un eccellente vino d’annata.
 
 
 
 

Sì, l'album Secrets of the Beehive di David Sylvian è il miglior album di tutti i tempi.
Buon Compleanno.

 
Scheda dell’album
Titolo: Secrets of the Beehive
Artista: David Sylvian
Collaboratori: Ryuichi Sakamoto, Steve Jansen
Anno di pubblicazione: 1987
Etichetta: Virgin
Durata: circa min 40
Produttore: Steve Nye
Le Tracce: September, The Boy With The Gun, Maria, Orpheus, The Devil's Own, When Poets Dreamed Of Angels, Mother and Child, Let The Happiness In, Waterfront, Forbidden Colours.

 
 
N.B. Nel Taccuino puoi trovare altri post su David Sylvian: guarda QUI QUI QUI QUI QUI
 



3 commenti:

  1. Cessu....io neanche lo conosco!!!! Domani mi ascolterò qualcosa di suo!!! Buona notte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si che lo conosci … sicuramente hai sentito il pezzo Forbidden Colours per ascoltarlo ti indico un link:
      https://www.youtube.com/watch?v=x1YkHJJi-tc

      oppure conosci september
      https://www.youtube.com/watch?v=S5dTdN0rnN4

      ciao carissima salutoni

      Elimina