Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

domenica 27 luglio 2014

Lettere da Gaza

L’Associazione Amicizia Sardegna Palestina di Cagliari ha organizzato degli incontri per discutere e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’aggressione israeliana contro il popolo palestinese; verranno proiettati diversi film documentari.
Questo è il programma completo:


Lettere da Gaza
Solidarietà col popolo palestinese:
cineforum, reading, dibattiti
29 Luglio – 8 agosto 2014 ore 20,30
Piazza san Domenico - Cagliari


29 luglio. Tears of Gaza di Vibeke Løkkeberg, documentario. Segue dibattito.

1 agosto
. Jaffa. La meccanica dell’arancia di Eyal Sivan, documentario. Segue dibattito.

2 agosto. Gaza: guerra all’informazione di A. Maria Selini, documentario. Segue dibattito.

4 agosto. Voci per Gaza. Reading di scrittori sardi.

5 agosto. Voci per Gaza. Reading di scrittori sardi.

7 agosto. Lettera da Gaza di Ghassan Kanafani lettura di Alessandro Congeddu.

8 agosto. Roadmap to Apartheid di Ana Nogueira e Eron Davidson, documentario. Segue dibattito.

giovedì 24 luglio 2014

Ricordando Mick

Oggi, 24 luglio, voglio ricordare uno dei musicisti più originali ed influenti del panorama musicale contemporaneo anglosassone. Per riconoscerlo, quando ascoltiamo i suoi pezzi, non è necessario indicare il suo nome perché il suono che è riuscito a sprigionare pizzicando le corde del basso è inconfondibile.
Voglio ricordare Mick Karn, un artista greco-cipriota, autodidatta, considerato come uno dei bassisti più bravi e unici della Gran Bretagna, anche se molti altri artisti lo considerano tra i migliori nel mondo, ha influenzato diversi musicisti, la tecnica utilizzata è particolare.
Mick Karn, nato a Nicosia il 24 luglio 1958, emigrò con la sua famiglia in Inghilterra nei primi anni sessanta quando aveva tre anni. Nel 2010, i medici diagnosticarono un tumore in stato avanzato ed è morto giovanissimo il 4 gennaio 2011 nella sua casa a Chelsea. Nel momento in cui il musicista comunicò la sua malattia, viste le sue precarie condizioni economiche, i suoi colleghi organizzarono dei concerti benefici per coprire le spese sanitarie.

mercoledì 9 luglio 2014

Il Festival Letterario della Sardegna

L’ultima edizione dell’Isola delle Storie, il Festival Letterario di Gavoi, si è concluso domenica 6 luglio e confesso di avere nostalgia della cricca barbaricina. Come tutti gli anni nella mia mente conservo il calore delle persone che incontro per le vie di Gavoi, strette di mano con persone che non conoscevo o che non vedevo da anni, per non parlare delle risate, delle sorprese e delle visite inattese: si leggeva negli occhi delle persone il piacere di essere li. Non sono riuscita a seguirlo tutto, sono arrivata sabato mattina, tuttavia questo non mi ha impedito di recuperare. Ogni anno desidero vedere il più possibile, ma il programma è fittissimo ed è impossibile seguire tutti gli appuntamenti. Conoscendo bene il territorio riesco ad organizzarmi, corro tranquillamente da una parte all’altra senza difficoltà verso Sant’Antiocru, Binzadònnia, Piazza Mesubìdda, S’Antana ‘E Susu e Didòva. Quest’anno c’è stato lo spazio anche per la trasferta a Lodine al Belvedere in Piazza San Giorgio: l’appuntamento era domenica alle 9.45 alla rotonda per prendere la navetta “dell’armata dei sonnambuli” per ascoltare i Wu Ming.

martedì 1 luglio 2014

Marmellata di albicocche

Avere le albicocche e non poter fare la marmellata, questo è il problema.

Un paio di anni fa nel giardino di casa spuntò un alberello, un albicocco, e mio padre lo curò dal primissimo istante. In questi momenti si fantastica alla grande, si pensa immediatamente ai frutti che porterà, si studia come curarlo, come potarlo e poi come preparare la marmellata. Questi pensieri sono “frutto” della fantasia tipici del primo istante di euforia, infatti, fino a ieri, anche se l’albero è già cresciuto da un po', non siamo riusciti a preparare neanche una ciotola di marmellata o confettura. L’albicocco è spuntato nel posto sbagliato e il suo nemico più spietato, il vento, tutti gli anni danneggia il fiore o le albicocche non ancora mature oppure si infesta di formiche o di vermi (altri nemici).
Finalmente quest’anno siamo riusciti a salvare alcune albicocche e ho spolverato il mio libro delle marmellate e delle conserve che acquistai in una libreria cagliaritana.