Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

mercoledì 8 marzo 2017

8 marzo 2017


 
Oggi, 8 marzo, è una particola giornata e c’è ancora  qualcuno che la chiama festa della donna. Non c’è bisogno di leggere i giornali per capire che non possiamo ricordare questa giornata con una festa: non ce nulla da festeggiare. La parità di genere, salvo rari casi, nel nostro paese e nel resto del mondo non è garantita e dove il legislatore è intervenuto con una norma non viene applicata come dovrebbero, oppure per non annullare i diritti acquisiti dobbiamo vigilare continuamente e costantemente. Non esprimo il mio stato d’animo con il classico “auguri” (non dobbiamo ancora festeggiare, la strada da percorrere è lunga e tortuosa), ma credo che sia necessario dire "in bocca al lupo a tutte le donne": ne abbiamo tanto bisogno per le nostre lotte quotidiane e future.


Il simbolo dell’8 marzo è la mimosa e ho pensato di prendere l’uncinetto e copiare la natura. È un esperimento. Non avevo mai provato a creare questo fiore con il cotone.
 

Mimosa

1° giro:  anello magico e lavorare 6 maglie basse (tot 6)

2° giro:  6 aumenti  maglie basse (tot 12)

3° giro:  6 diminuzione e imbottire (tot 6)

4° giro: aiutandoci con una spilla chiudere tutte le maglie

Tagliare il filo lasciandone un piccolo pezzo per fissare il fiore al gambo

 

Il gambo

Lavorare tante catenelle

1° giro: inserire il filo di ferro zincato e lavorare le maglie basse, alla fine del giro piegare il filo di ferro zincato aiutandoci con una pinza

2° giro: lavorare le maglie basse

3° giro: unire i due lati con una maglia bassissima inglobando l’altro lato del filo di ferro zincato che abbiamo piegato

Con un ago da lana senza punta, unire tutte le mimose al gambo.




 
 

La foglia

Lavorare tante catenelle in base alla lunghezza che vogliamo. Inseriamo il filo di ferro zincato e in ciascuna catenella lavoriamo una maglia bassa (oppure a nostro piacimento anche una maglia bassissima), 6 (o più catenelle) volanti, saltare la prima catenella e lavorare 5 maglie basse (o bassissime).  Ripetere per tutta la lunghezza. Piegare il filo di ferro zincato e continuare a lavorare nell’altro lato inserendo il lato del filo di ferro scoperto che abbiamo piegato.



 
 

 
 
N.B nel Taccuino puoi trovare altri lavori fatti a mano con l'uncinetto, guarda QUI
 



2 commenti:

  1. Bellissimo lavoro, e come sempre creativo e originale. ad maiora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima. Nei ritagli di tempo, tra una pausa e l’altra, sono riuscita a creare solo un piccolo mazzetto di mimose….il prossimo anno cercherò di impegnarmi di più. Ciao

      Elimina