Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

giovedì 18 agosto 2016

Non solo mare

Tutti gli anni, quando sta per arrivare l’estate, prometto a me stessa e agli altri di non lamentarmi, ma è impossibile: chi mi conosce bene sa che non tollero il caldo. Così appeno dico a me stessa di non lamentarmi dell’aria afosa, senza accorgermi ho già evidenziato il mio stato d’animo.
È più forte di me. È una questione di resistenza. Puntualmente cerco i lati positivi dell’estate, e puntualmente rinvio il pensiero. Nonostante ciò, nascondo in un angolino del mio cervello i miei sentimenti verso l’insopportabile compagnia e parto verso destinazioni  più fresche e rilassanti…
Non molti sanno che il Sarcidano è terra di tartufi. In questo piccolo territorio sardo si trovano importanti quantità di tartufi … così anche quest'estate ... tutti alla fiera del tartufo al parco Funtana is Arinus.

 









 
Il teatro all’aperto è uno dei lati positivi dell’estate e quest'anno ho visto la mitica compagnia teatrale cagliaritana "Lapola". Chi ha assistito allo spettacolo ha riso dall'inizio alla fine perché il loro lato comico, noto in tutta l'isola, ci ha accompagnato per tutta la serata: abbiamo attraversato i loro primi 30 anni di carriera, ed è stata una serata spassosa all'inverosimile.
  





 
Adoro i Mamuthones e Issohadores. Hanno un fascino indescrivibile. Mi emoziona  tutto l’insieme: la storia, la maschera, il suono che emettono, i gesti, in breve tutto. Non potevo mancare alla sfilata.
 

 



Durante l’estate, la Provincia di Oristano organizza il Dromos Festival (quest'anno è diventato maggiorenne) e ci regala spettacoli musicali, concerti di diverso genere di tipo regionale, nazionale ed internazionale sparsi in diversi Comuni della provincia oristanese.
Inoltre, all’interno del Dromos Festival, il Comune di Nureci ci regala il Mamma Blues. È un Festival originale, pensate  prima di arrivare all’Arena Mamma Blues, passo dopo passo, in tutte le vie di Nureci, oltre ad ammirare i murales, ascoltiamo musica blues, jazz e soul proveniente da piccole radio posate in ogni angolo del piccolo paese. E non è tutto: ognuno di noi ascolta il concerto in un piccolo prato e sembra di assistere uno spettacolo di tipo familiare, ma realmente gli artisti provengono da esperienze internazionali. Oltre a ciò, con il Dopofestival si balla e si ascolta musica dal vivo per tutta la notte.

 
Moses Concas
 
Pat Thomas

 
 
Sarah Jane Morris






Nessun commento:

Posta un commento