Benvenuti nel mio salotto virtuale, un luogo dove posso condividere le mie passioni con chi passa da qui. Si parla di piccole chicche quotidiane, di curiosità lontane e vicine, di storie locali e non solo. Mettetevi comodi e partiamo per un lungo viaggio.

venerdì 3 aprile 2015

Quadro all'uncinetto. Stazione della Via Crucis

Il quadro l’ho realizzato lavorando con l’uncinetto a punto alto tipo filé. Per ultimarlo ho impiegato circa tre anni. Durante questo periodo l’ho mollato e ripreso più volte. Quando l’ho scelto non stavo cercando un quadro dai contenuti religiosi, non mi interessavano, avevo visto altri schemi di tutt’altro genere, eppure l’occhio ritornava sempre su questo soggetto, rispetto agli altri aveva un qualche cosa che attirava l’attenzione: nei lavori all’uncinetto raramente avevo visto una stazione della via crucis, normalmente si trovano altri lavori. Anche se l’ho terminato diversi anni fa, per una serie di vicissitudini non l’ho mai incorniciato, tutte le volte che mi organizzavo per cercare la cornice succedeva sempre qualche cosa, l’imprevisto era sempre li che aspettava, fino a quando, nella speranza di avere un po’ di tempo libero, l’ho piegato e conservato in un cassetto. L'altro giorno, mentre lo guardavo mi sono ricordata di un piccolo incidente di percorso. Ero a buon punto, tutto procedeva bene fino a quando mi sono resa conto che avevo commesso un errore, ma più lo cercavo, più ricontavo i punti e più non riuscivo a trovare il punto esatto dell’errore, addirittura ad un certo punto non riuscivo più a contarli, le righe dello schema e del lavoro già realizzato sembravano tutti uguali. Per riposare la vista l’avevo mollato per un paio di giorni, ma la situazione non cambiava, da qualche parte c’era l’errore e non lo trovavo. Così ho preso la decisione che normalmente si scarta. Invece di continuare a contare e ricontare e ricontare ancora per trovare l’errore che non vedevo, ho disfatto un pezzo, non tutto, circa una decina di giri, non ricordo bene, e per recuperare ho impiegato due giorni. Non saprò mai il punto esatto dell’errore ma almeno l’ho terminato senza intoppi e senza creare problemi alla vista.
 
  


Auguro a chi passa da qui una serena e buona Pasqua.
Buone Feste
 

Nessun commento:

Posta un commento